Salone Piazza Grande a Curio , Antonio Malinconico SOLO chitarra 17:00 (cena napoletana alle 19:00)

Curio10 Feb 2019 at 17:00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Biografia di Antonio Malinconico
La chitarra o il calcio?
Non è stata una decisione difficile per l’undicenne Antonio Malinconico. Nato nel
1979 a San Gallo, dove sarebbe cresciuto, il ragazzo con radici italiane fu
coinvolto in diversi progetti musicali fin dalla più tenera età. Qui egli sperimentò,
acquisì esperienza e scoprì il suo amore per la chitarra classica. Nel 2005, egli
completò i suoi studi quinquennali di chitarra presso l’Università delle Arti di
Zurigo con il massimo dei voti. Mentre tali studi gli diedero una base
fondamentale di conoscenza, i suoi viaggi attraverso il Centro e il Sud America,
così come attraverso il Medio Oriente, gli aprirono una finestra su una vasta
gamma di stili di suonare la chitarra. Il tango e il folklore sudamericano
contribuirono ad ampliare i suoi orizzonti musicali.
La musica di Antonio Malinconico riflette le emozioni del Sud, ed è caratterizzata
da passione e da una malinconia insondabile – come professato nel suo nome.
Queste emozioni contrastanti si fondono per formare la miscela amara e dolce
che definisce l’arte e la cultura del sud e penetra il folklore argentino, il tango e la
musica popolare napoletana in egual misura.
La musica per chitarra argentina, ed in particolare le composizioni dei maestri
Astor Piazzolla e Jorge Cardoso, incarna il lavoro di Antonio Malinconico. Il “St.
Galler Kampanier” (in Italiano: il Campano di San Gallo), un nome che enfatizza
il retaggio italiano e la residenza svizzera di Malinconico, interpreta questi autori

con la sua personale miscela di temperamento meridionale e equilibrio nordico.
Attività concertistica
Antonio Malinconico ha ora alle spalle una lunga e diversificata carriera di
concerti e spettacoli dal vivo. Fin dal 2009, egli ha viaggiato attraverso Svizzera,
Germania e Austria con il suo trio denominato “Antonio Malinconico e
Amici” (nota: scritto in Italiano). A seguito dell’uscita dell’album solista dal titolo
“Vamos al Sur”, ha tenuto concerti solisti in Svizzera e Germania nella primavera
del 2013, insieme a cinque concerti esclusivi a Buenos Aires e nell’entroterra
dell’Argentina.
Dall’inizio del 2014, ha partecipato alla “Night of Nylon Guitars”, un progetto nel
quale gli artisti suonano tre composizioni artistiche per chitarra, che
appartengono alle categorie “World”, ”Tango” e “Bossa Jazz” su una chitarra
acustica con corde in nylon. Ogni anno, ci sono circa sette concerti nella regione
tedesca che va da Karlsruhe fino a Dresda, che incontrano un clamoroso
successo di pubblico. Le
Notti delle Chitarre di Nylon
sono un’idea di Martin
Müller: originario di Karlsruhe, Müller ha dedicato gli ultimi 25 anni con tutto il
cuore e con spirito pionieristico alla chitarra brasiliana e si è affermato come uno
dei principali compositori, autori e musicisti nel suo campo.
Nel novembre 2015, il chitarrista e compositore argentino Juan Falú ha invitato
Antonio Malinconico al festival “Guitarras del Mundo”. I cinque concerti, tenuti in
rinomate sale da concerto delle città argentine di San Miguel, Córdoba, San Luis,

Mendoza e San Juan, sono stati un’esperienza indimenticabile.
Durante il 2016 Antonio Malinconico ha tenuto numerosi concerti in Svizzera, nei
cantoni di lingua tedesca e francese ed in Germania. In particolare, nel corso del
2016 Malinconico ha anche tenuto un concerto in Giappone, nella città di
Nagoya, il 1 Agosto, a cui sono seguiti in autunno i concerti del “Night of Nylon
Guitars” in Svizzera, insieme al grande chitarrista ticinese (CH) Sandro
Schneebeli.
Durante il 2017, a Gennaio Antonio Malinconico ha presentato “Cambio de
Cuerdas” a Karlsruhe (Germania), cui hanno fatto seguito vari concerti in
Germania, Svizzera e in Italia a Firenze.
Nel corso del 2018 tra le attività principali è previsto un tour in Giappone con vari
concerti nelle maggiori città del Paese.

Bookings no longer allowed on this date.